Aperitivo vegano?


Per tutte le volte che una persona ha scelto di mangiare a base vegetale e le è stato servito il famoso aperitivo con cicchetto a base di affettato.


Sono del parere che ognuno possa scegliere quello che vuole, (anche se credo ci vorrebbe un po' di consapevolezza in più), ma una bella idea, al giorno d'oggi, sarebbe quella di andare un pochino oltre e provare a offrire qualcosa che possa essere non solo più inclusivo, ma anche più sostenibile. Due piccioni con una fava.


Sto scrivendo questo articolo per amici e parenti di persone che decidono di mangiare vegetale, ma anche e soprattutto per chi è nel mondo della ristorazione ed effettivamente avrebbe voglia di cambiare qualcosa, di evolvere se così possiamo dire, ma non sa da dove partire.

E allora cominciamo dall'aperitivo dai!


Per prima cosa mi preme scrivere che la scelta vegetale è davvero tra le più inclusive, perché permetterà di andare incontro anche a soggetti che hanno problemi con uova e latticini, per esempio! Se poi pensiamo a qualche idea senza glutine, ecco che includeremo anche le persone che non possono inserire il glutine nella propria alimentazione.


Che cosa ci guadagna un ristoratore che offre anche scelte plant based? Oltre all'amore da parte della Terra che ci sta chiedendo ogni giorno di più di smettere di sfruttare le sue risorse...anche molti più clienti che sceglieranno quel locale proprio perché inclusivo! C'è una cosa che tengo bene a mente dopo averne parlato con un'amica: se in un gruppo di persone anche una soltanto è vegana, lei traina nelle scelte! Quindi dove si fermerà il gruppo? Molto probabilmente dove c'è qualcosa per tutti.

C'è bisogno di stare al passo con i tempi e ora la scelta vegana sta diventando sempre più frequente e diffusa (per fortuna).


Lascio qui qualche esempio, alcuni più semplici e veloci, da offrire a un aperitivo a una persona vegana, e perché no, anche onnivora, ma curiosa.


  • tartine con hummus di ceci

  • crostini con spalmabile di anacardi o altro formaggio veg

  • tramezzini con crema di olive e cannellini più pomodorini

  • tramezzini con mayo veg, patè di ceci e capperi, cipolline

  • giardiniera di verdure

  • focaccia alle olive o classica al rosmarino (senza strutto)

  • verdurine fritte

  • farinata di ceci con cipolle

  • quadratini di torta salata o di pizza rossa

  • polenta tostata con patè di lenticchie e capperi

  • patate alla paprika con salsa

Tra queste, ho pensato di lasciarvi la ricetta delle gustosissime patate alla paprika! Io le amo, e il mio ragazzo anche...ma chi non ama le patate?


INGREDIENTI:


4 patate medie

3-4 cucchiai di olio extravergine

sale

aglio in polvere

paprika affumicata

rosmarino se gradito


PROCEDIMENTO


Lavare e pelare le patate, tagliarle a tochetti, condirle con olio, sale, paprika, aglio ed eventuale rosmarino. Mescolare bene, aiutandosi con le mani volendo. Infornare a 220 gradi fino a doratura.

Servire volendo con una mayo veg o una salsa a base di yogurt vegetale.


E' una ricetta davvero semplicissima, se la provi poi fammi sapere!

Elena.


ps. Se sei nel mondo della ristorazione e vorresti iniziare a comprendere al meglio cosa vuol dire essere più inclusivi e offrire maggiore scelta a base vegetale, sono qui anche per aiutare te!

Qui trovi maggiori dettagli. Puoi contattarmi per parlarne insieme.